Altre Informazioni
Chi siamo La Confraternita della Misericordia (CDM) nasce nel 1577 con le funzioni di una moderna Conferenza di S. Vincenzo. e dal 1678 il Santuario dell'Annunziata è sotto la sua cura e custodia. Ad oggi conta su 150 iscritti e attraverso la formazione di Gruppi di Volontariato è operativa sul territorio chierese a favore della Comunità.
Dove siamo Vieni a trovarci. Siamo a Chieri in Piazza Trieste n. 1, presso il santuario dell'Annunziata.
Newsletter
Iscriviti alla newsletter. Riceverai periodicamente le notizie sulla Confraternita, le nostre attività e ci conoscerai di più.

 

Scatta la foto del tuo Presepe

presepe2

Scatta la foto del tuo Presepe

Questo è il primo Natale del nostro Sito. Il Presepe è il simbolo del Natale, e allora abbiamo pensato di pubblicare le foto di alcuni Presepi, compreso il vostro.

Abbiamo già ricevuto molte vostre foto; potete continuare a spedire i vostri scatti via mail a segreteria@confraternitachieriannunziata.org., con un piccolo commento se volete.

Intanto cominciamo a farvi vedere il nostro Presepe, che allestiamo ogni anno per i bimbi e per i grandi in Santuario.

Si potrebbe creare una favola, per raccontare la sua nascita, ma è sufficiente dire che un gruppetto di volontari si riunirono un giorno e decisero di creare i personaggi del Presepe, così, come li immaginavano. Carlo Raviolo, altro Confratello ha invece creato le statuine meccaniche, che lavorano, pescano e navigano su tranquille acque di carta stagnola e su veri ruscelletti.

Da allora, tutti gli anni, il gruppo del Presepe allestisce un Presepe diverso, ma uguale nell’affetto della rappresentazione.

 

 

 

presepe3   presepe1

L’invito a scattare la foto del Presepe ed inviarcela è stato accolto.       Vi proponiamo una galleria dei vostri contributi fotografici, in ordine di arrivo alla redazione del sito.

Ecco la prima foto inviata da due amici del Santuario, Diana e Giorgio.  Un Presepe essenziale nella sua semplicità.

presepe-4

Il piccolo Presepe che arriva dal  Perù , con Gesù Bambino in una cesta,  ogni anno  rinasce a Torino, sul tavolino di Luciana e Piero.

presepe5

 

Questo particolare Presepio nigeriano, realizzato da un artista locale oltre 40 anni or sono, è arrivato in Italia in modo avventuroso. Composto da bellissime statuine intarsiate in legno chiaro ( “egoin”) , tutti i personaggi ( anche Maria SS., S. Giuseppe e il Bambino Gesù ) hanno  visi, mani e piedi  realizzati con pregiatissimo  legno scuro (“diospyros ebenum” ).  ( famiglia Agosto).

presepe6

Sono arrivati altri Presepi!

Lo abbiamo costruito con pazienza e amore in questa piccola scatola di cerini per la nostra bambina.      Paola ed Enrico

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Tutti insieme nel nostro Presepe.      Giovanna ed Enrico Gambino

2-presepio-famiglia-gambinojpg

Io ritrovo tutti gli anni la magia del Presepe in questa piccola conchiglia di velluto.    Anna

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Gesù Bambino a casa di Sonia e Paolo

1-presepe-paolo-c

Il nostro Presepe è arrivato dal Messico … anche con i Re Magi.    Elisa e Piercarlo

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E’ piccolo, ma quando suona il Carillon, arriva il mio Natale.    Lino

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Questi Presepi sono piccoli ma non manca nulla.

Il Presepe “Frozen”.     Marisa e Wim

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La campana di terracotta protegge Gesù Bambino con la Madonna e San Giuseppe arrivati dal Perù.  Franco e Rita

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E’ un piccolo globo luminoso e contiene il nostro Presepe.   Marco e Luciana

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Altri arrivi per la nostra galleria

Il presepe a casa di Silvana e Franco

1-presepe-franco

Dopo una visita alle Molinette,  Giovanni ha visto questo Presepe.

ospedale-molinette-jpg

Il Presepe fotografato nel Monastero Sacro Cuore di Trofarello

presepe-monastero-sacro-cuore-trofarello

Foto del Presepe della Famiglia Gunetti

presepe-gunetti-corretta

Presepe della Chiesa di S. Matteo

presepe-chiesa-s-matteo

I Presepi di casa Fioccardi

presepio-16-2 presepio-16-3 presepio-16-5

Il Presepe di Casa Abrigo

 presepe-casa-abrigo

Non ci sono commenti

Pubblica commento