Altre Informazioni
Chi siamo La Confraternita della Misericordia (CDM) nasce nel 1577 con le funzioni di una moderna Conferenza di S. Vincenzo. e dal 1678 il Santuario dell'Annunziata è sotto la sua cura e custodia. Ad oggi conta su 150 iscritti e attraverso la formazione di Gruppi di Volontariato è operativa sul territorio chierese a favore della Comunità.
Dove siamo Vieni a trovarci. Siamo a Chieri in Piazza Trieste n. 1, presso il santuario dell'Annunziata.
Newsletter
Iscriviti alla newsletter. Riceverai periodicamente le notizie sulla Confraternita, le nostre attività e ci conoscerai di più.

 

Festa della Mamma

festa mamma 2021

Festa della Mamma

Il prossimo 9 maggio per la Festa della Mamma regaliamo un po’ di tempo dedicato solo a lei.

In più vi proponiamo un piccolo regalo da offrirle: quest’anno non è la Torta della Mamma della Confraternita, ma è una dichiarazione di affetto in piena regola per tutte le Mamme, da scaricare qui: –>     Mamma dell’anno

Lo sapevate che: a dare l’inizio ufficiale alla Festa della Mamma, così come la conosciamo oggi, sono stati gli americani? La femminista Julia Ward How, la celebrò per la prima volta nel maggio 1870. Pochi anni dopo, Anna M. Jarvis rinnovò la tradizione, riprendendo un progetto caro a sua madre, alla quale era molto legata. Tanto scrisse e tanto fece, che riuscì a far istituire una celebrazione dedicata a tutte le mamme, che si tenne a Grafton il 10 maggio del 1909, ufficializzata nel 1914 dal presidente americano Wilson, che definì come data la seconda domenica di maggio.

In Italia esiste una piccola disputa sulla prima Festa della Mamma. Qualcuno sostiene che fu celebrata per la prima volta nel 1956 a Bordighera, famosa per le sue serre di fiori, grazie a un’idea del sindaco di allora, (il regalo naturalmente era un mazzo di fiori). Altri invece affermano che la prima vera festa italiana fu nel 1957 ad Assisi, ad opera di don Otello Migliosi, che voleva dare alla figura della donna, relegata unicamente al lavoro nei campi, una maggior e reale parità e dignità.

Nel 1959 la ricorrenza diventò ufficiale e per qualche anno venne festeggiata l’8 maggio, per poi essere spostata alla seconda domenica dello stesso mese.

 

Non ci sono commenti

Pubblica commento